Rassegna di normativa, dottrina, giurisprudenza

Ricerca in Foro di Napoli
  • Chiuse 120mila liti fiscali minori

    L'operazione per la chiusura delle liti fiscali pendenti si conclude, secondo l'agenzia delle Entrate, con un bilancio positivo. L'adesione chiude con 120mila contribuenti che hanno scelto di approfittare dell'occasione dell'«esodo agevolato» dal contenzioso.
    Secondo i dati forniti ieri dalle Entrate, alla rilevazione fatta il 12 dicembre risultavano effettuati 93.436 versamenti per la definizione delle liti minori. Considerando anche i contenziosi per la cui "chiusura" non occorrevano versamenti, perché erano già state pagate somme sufficienti alla definizione in pendenza della lite, l'agenzia stima che si arriverà a circa 120mila definizioni. Per un conteggio definitivo occorrerà però aspettare qualche mese, visto che le domande andranno presentate entro il 2 aprile (la scadenza fissata del 31 marzo cade infatti di sabato) e in quell'occasione si potranno tirare le fila anche delle definizioni per le quali non occorreva passare alla cassa entro il 30 novembre scorso.
    Quanto al gettito, si tratta di 138 milioni di euro incassati dallo Stato, rispetto ai 112 che erano stati preventivati dalla relazione tecnica al Dl 98 del 2011. Più precisamente, come spiega il comunicato delle Entrate – si tratta di 138.376.278 euro con un versamento medio per contribuente pari a 1.481 euro.
    Nella precedente edizione della chiusura delle liti fiscali pendenti (articolo 16 della legge 289/2002), presa a riferimento anche della relazione tecnica al Dl 98, l'adesione all'istituto della chiusura delle liti si era attestato nell'ordine del 28% dei contenziosi potenzialmente definibili.
    Per l'edizione 2011 il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria aveva stimato in circa 297mila le liti potenzialmente definibili con le misure indicate dal Dl 98. Il traguardo di 120mila adesioni significa dunque la definizione di circa il 40% delle controversie. La relazione tecnica aveva preso a riferimento un tasso di adesione simile a quello dell'edizione del 2002 e perciò la previsione di entrata era stata più bassa.
    Anche dalle prime stime empiriche ricavate dalle impressioni degli operatori (si veda «Il Sole 24 Ore» del 1° dicembre 2011) era emersa il clima positivo con cui l'operazione era stata accolta dai contribuenti.
    Il comunicato delle Entrate mette l'operazione di chiusura agevolata in correlazione con l'istituto, a regime, della mediazione per le cause di importo fino a 20mila euro. Questa possibilità è stata offerta dal Dl 98 insieme con il provvedimento di chiusura delle liti vecchie. Si tratta di un'altra misura che consentirebbe alle Commissioni tributarie di concentrarsi sulle questioni più rilevanti. Secondo le stime della relazione tecnica, nel 2010 alle Ctp sono arrivati quasi 188mila ricorsi: le stime delle possibili adesioni alla chiusura precontenziosa attraverso la mediazione è che essa consentirebbe l'eliminazione a monte di circa 35mila liti l'anno, con entrate stimate per lo Stato di 103milioni l'anno.

    Il bilancio dell'operazione
    I PAGANTI
    Sono più di 93mila i soggetti che secondo le rilevazioni dell'agenzia delle Entrate effettuate lo scorso 12 dicembre hanno effettuato i versamenti per aderire alla sanatoria delle liti pendenti. La scadenza fissata per i pagamenti era il 30 novembre
    L'ATTESA DELLE ENTRATE
    Secondo l'Agenzia agli inizi di aprile, quando saranno disponibili le istanze dei contribuenti, sarà possibile sapere il numero preciso di quanti hanno aderito, visto che in alcuni casi non era necessario il versamento. Si ritiene che circa 120mila contribuenti
    GLI INCASSI
    La ricognizione dei versamenti ricevuti al 30 novembre scorso segnala entrate per lo Stato di 138.376.278 euro. La relazione tecnica al Dl 138 del 2011 aveva stimato entrate per 112 milioni di euro. Il versamento medio è stato di 1.481 euro a contribuente
    L'ADESIONE
    L'adesione all'operazione, se sarà confermata la stima dell'agenzia delle Entrate, toccherà circa il 40% delle liti potenzialmente definibili in base ai requisiti fissati dalla norma. Le adesioni nel 2003 erano state invece del 28 per cento.
    http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2011-12-27/chiuse-120mila-liti-fiscali-064050.shtml?uuid=AaHsZCYE

0 commenti:

Leave a Reply