Rassegna di normativa, dottrina, giurisprudenza

Ricerca in Foro di Napoli
  • Scadenza dei termini per l’impugnazione del licenziamento: responsabile il difensore del lavoratore

    La Cassazione, III Sezione civile, con sentenza n. 22274 del 2 novembre 2010, ha stabilito che l’azione giudiziale di annullamento per licenziamento illegittimo e` prescritta dopo 5 anni. Non rileva, per la sospensione della prescrizione, che nel frattempo sia compiuta altra attivita`. Questo in riferimento ai casi precedenti al collegato lavoro che ha ridotto ulteriormente a 270 giorni l’impugnazione del licenziamento.

    Dunque, se osservato il periodo previsto di 60 giorni per l’impugnazione, la successiva azione giudiziale puo` essere proposta nel termine di 5 anni. La situazione trattata vedeva una cassiera citare il proprio legale per responsabilita` professionale.

    http://www.ateneoweb.com/aw/news/news.php?id_news=18705&=1

0 commenti:

Leave a Reply