Rassegna di normativa, dottrina, giurisprudenza

Ricerca in Foro di Napoli
  • Giudici di pace, riaperti fino al 31 luglio i termini per chiedere il ripristino delle sedi

    I termini della procedura che consente agli Enti locali, anche consorziati, alle Unioni di comuni e alle Comunità montane di chiedere al ministero della Giustizia il ripristino dell'ufficio del giudice di pace soppresso, con piena disponibilità a sostenerne i costi, sono stati riaperti fino al 30 luglio 2015 dal decreto legge 192/2014 (Milleproroghe). Al ripristino si procede anche previo accorpamento di territori limitrofi
    compresi nel circondario di un unico tribunale. La nuova rete dei giudici di pace - In attuazione della delega per la riforma della geografia giudiziaria, il Dlgs 156/2012 prevedeva che gli Enti locali avessero a disposizione 60 giorni per chiedere il mantenimento dell'ufficio di giudice di pace, a partire dalla pubblicazione dell'elenco di quelli da sopprimere da parte del ministero della Giustizia. Entro i successivi 12 mesi via Arenula doveva valutare le richieste ed emanare un decreto di modifica delle tabelle degli uffici giudiziari. Cosa che il ministero ha fatto con il Dm 7 marzo 2014, poi apportando alcune limitate correzioni con il Dm 10 novembre 2014 (gli uffici soppressi con la revisione sono stati circa 500, indicati nella vigente tabella A allegata al Dlgs 156/2012). La procedura, quindi, doveva ritenersi chiusa Anche in ragione del contenzioso esistente e tenuto conto che in alcuni comuni il Tar è giunto a ordinare riapertura dell'ufficio soppresso, il comma 1-bis, articolo 2 (Proroga di termini in materia di giustizia amministrativa) del Dl 192/2014, introdotto in sede di conversione alla Camera dei Deputati in seguito all'approvazione di un emendamento presentato dai relatori, riconosce agli Enti locali la possibilità di chiedere il ripristino delle sedi soppresse, subordinatamente al ricorrere di alcuni rilevanti presupposti: la garanzia di coprire interamente le spese di funzionamento e di erogazione del servizio, compreso il fabbisogno di personale amministrativo che sarà messo a disposizione dagli stessi Enti, e una valutazione dell'idoneità della richiesta previo accertamento della garanzia della copertura finanziaria e della formazione del personale. http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/guidaAlDiritto/dirittoCivile/2015-03-12/giudici-pace-riaperti-fino-31-luglio-termini-chiedere-ripristino-sedi-102240.php

0 commenti:

Leave a Reply